Intervista a Raffaella Catania di “The colours of my closet”

Raffaella Catania, 29 anni, abita ad Acireale, una bella cittadina barocca a 5 minuti da Catania. Nel suo cognome c’è tutto l’amore per la sua città.

Raffaella, raccontaci qualcosa di te…
Sono nata 29 anni fa sotto il segno dell’Acquario, in una domenica frenetica di Carnevale, l’evento più importante
nella città in cui vivo. Dopo la laurea triennale in Scienze della Comunicazione a Catania mi sono spostata ad Urbino per la specializzazione in editoria media e giornalismo. Dopo qualche esperienza come addetto stampa, due anni fa ho aperto per gioco e per passione The colours of my closet, continuando le mie consulenze per alcune aziende di moda e luxury shop. Il blog è un’ occasione continua per conoscere persone, vivere situazione nuove e gratificanti. Ne sono molto felice.

Cosa ti piace della tua città?

Anche se amo Acireale, Catania rimane comunque il luogo del divertimento e degli svaghi. Che sia per un aperitivo nella mie enoteca preferita o per una passeggiata in centro sono tante le occasioni per vivere al meglio questa bellissima città. La domenica mattina, se posso, faccio sempre un salto al mercatino delle pulci per cercare vecchi dischi in vinile o qualche accessorio vintage.

Sul tuo blog hai creato un look con il cappottino Conbipel verde ottanio o pavone, come va di moda chiamarlo quest’anno, in una veste ispirata agli anni Settanta. Ti piace creare look dal sapore vintage? Come scegli capi e accessori?
Come detto sopra adoro il vintage, sono molti i capi che conservo con cura e che ho “rubato” dall’armadio di nonna e mamma. Sono soprattutto gli accessori che mi affascinano di più: è come se non avessero tempo, sono sempre attuali, orecchini, spille, occhiali da sole. Mi piace immaginare chi li abbia indossati e come li abbia abbinati, se erano regali di persone care o speciali o se l’acquisto di quell’oggetto abbia reso felice qualcuno.

Come dice il nome del tuo blog, sei molto attenta agli abbinamenti cromatici. Quali sono i tuoi colori preferiti per il guardaroba invernale e con che criterio ti piace fare accostamenti di colori diversi?
Sinceramente amo tutti i colori, non ho una preferenza specifica, vado a periodi. Certo ritengo che ci debbano essere dei capi immancabili nell’armadio di ogni donna: una (o nel mio caso più di una) camicia bianca, un vestito neroe un blazer dal taglio maschile sempre nero. Per il resto non ci sono limiti alla fantasia. Sicuramente le mode stagionali possono essere un aiuto o un limite, ricordo con quanta difficoltà qualche anno fa cercassi collant dai colori accessi, come il viola o il giallo senape e come invece oggi sia diventato molto semplice. Se devo scegliere un colore quest’anno dire che il verde pavone mi ha davvero conquistata, mi piace abbinato ai colori delle terra come mattone e giallo ma anche con il viola. Per quanto riguarda gli abbinamenti credo che la moda, nel corso degli anni, ci abbia insegnato a superare certi limiti, è tutta questione di gusti, istinto e una buona dose di coraggio, quindi dico osare, osare e ancora osare!