elena palieri[1]

Intervista a Elena Palieri, fashion blogger di Mixelchic

Elena Palieri, 24 anni, abita nella splendida e caotica Milano. Pur essendo giovanissima ha già fatto grandi cose di cui va molto fiera. In particolare il suo blog, Mixelchic, sul quale esplora giorno per giorno la sua passione 
per la moda.

Elena, raccontaci qualcosa di te…
Non saprei da dove cominciare, nella vita ho fatto tante cose e le rifarei tutte. Ho studiato, diplomandomi al liceo artistico, in architettura e contemporaneamente all’Accademia del fumetto di Milano. Ho iniziato a lavorare molto presto in quanto la mia “carriera”, come asserito dalla rivista Tu Style, inizia da “fashion blogger diversa: una situazione economica e familiare precaria alle spalle mi ha spronato a crescere presto, ma senza mai smettere di sognare. Ho frequentato l’università, conseguendo la laurea in Graphic Design con una tesi in visualing e strategia d’impresa, presso l’Accademia Europea delle Arti e dei Media di Milano, senza mai smettere di fare i lavori più precari in circolazione. Ho lavorato in un call center, ho lavorato nei supermercati, nei negozi del centro, come designer free-lance, fino alla collaboratrice domestica. Subito dopo la Laurea ho avuto fortuna: un bell’impiego in un’agenzia di comunicazione nel cuore pulsante della mia amata Milano e per qualche tempo ho continuato a macinare idee lavorando su un blog ancora agli esordi, nasceva Mixelchic, una finestra su stili e tendenze a prezzi modici.
Con le prime richieste di collaborazione Mixelchic è cresciuto, e io con lui. Mi ha portato a vivere mille esperienze ed emozioni, mi ha fatto viaggiare costruendo attorno a me una rete capillare di contatti, mi ha dato l’opportunità di conoscere persone fantastiche, ho visto i miei progetti prendere vita, insieme a quelle persone che sono diventate
la mia forza.

Il blog ti ha aiutata a coltivare la tua passione per la moda?
Ho sempre avuto una passione per la moda e per la comunicazione. Spesso, con Gio, il mio fidanzato, ridiamo su una mia probabile compulsività negli acquisti, ma stare bene nella propria pelle è vitale, così come esprimere
al mondo le emozioni che proviamo, e condividerle con esso. Dalla fusione di queste passioni nasce Mixelchic,
uno spazio virtuale in cui la moda è un gioco, uno specchio sulla realtà, un veicolo importante per dire chi siamo e cosa vogliamo. Uno spazio poliedrico in cui la moda si affianca all’arte, al design, alla vita reale, una fabbrica creativa in costante sviluppo, una forza inarrestabile che da la carica e costruisce il mio mondo.

Descrivi te stessa, oggi. Chi è Elena Palieri?
Ad oggi sono una ragazza di 24 anni felice: lavoro come account in un’importante agenzia di comunicazione, ho un fidanzato di cui sono terribilmente cotta (mi perdonate il termine adolescenziale?), una casa che cresce piano piano, una vita che prende forma insieme a Gio, e naturalmente il mio blog, Mixelchic è una parte fondamentale della mia vita, il veicolo tra Elena e il mondo e spero che possa crescere sempre di più per dare a tante persone che, come me, partono con poca sostanza e tanti sogni, la forza di non smettere mai di lottare, perché i desideri si avverano, basta crederci!

Conbipel loves Italy. E tu cosa ami della tua città?
Della mia città posso dire di amare tutto, ogni angolo, via, spazio o strada. Abbandonando per un attimo il mio estremo patriottismo dico che di Milano amo la zona dei Navigli: una parte antica, rimasta intatta negli anni, con le sue case di ringhiera, le sue sponde su cui le nostre nonne lavavano i panni cantando. Amo questa parte di Milano perché è magica, sono cresciuta qui e respirare il suo profumo mi fa stare bene. Un’abitudine a cui mi piace ricorrere per rilassarmi e distendermi? Un drink dopo cena in uno dei locali accanto al ponte di S.Maria delle Grazie al Naviglio: entrare e trovare il calore e il sorriso di persone amiche è sempre un’emozione, e poi, il gossip che si riesce a fare tra donne in una serata come queste è disarmante!

Qualche settimana fa sei stata ospite del negozio Conbipel di Corso Buenos Aires a Milano, per una sessione di shopping molto speciale assieme alle tue followers più affezionate.
Quali capi avete acquistato?
E’ stata un’esperienza bellissima e ringrazio di cuore Conbipel per aver permesso a me e alle persone che mi seguono di viverla insieme! Per quanto mi riguarda ho amato sin da subito la borsa, omaggio di Conbipel, in pelle bordeaux, con tasche estraibili, e ho inoltre acquistato un paio di orecchini con piume, una mia mania ed un cappotto nero, passepartout che mi ha permesso di vincere il premio di Conbipel Top Fashionista sul sito Chicisimo, dedicato alla condivisione di outfit e accessori. Alcune ragazze hanno amato, e acquistato bijoux Conbipel, mentre una scatenata e simpaticissima ragazza ha acquistato un cappello che ha attirato l’attenzione di tutte, compresa me, e che indossa in diverse foto. Il fotografo si è lasciato tentare da una giacca, un paio di jeans ed una coppola.

Presentaci le followers con cui hai condiviso questa esperienza…
La più scatenata si chiama Federica, la conosco anche nella vita reale e so che è una forza della natura, inarrestabile e fantasiosa, ha le mie stesse passioni: tattoo, follie ed emotività. E poi Sara, conosco anche lei da tempo e insieme abbiamo condiviso mille esperienze, abbiamo riso, sbagliato, fatto grandi cose… E’ stato bello potermi emozionare con lei anche questa volta! Il fotografo, Fabio Novelli, è un vero viaggio creativo: non si ferma mai e riesce sempre a cogliere l’attimo, la luce, l’espressione perfetta per lo scatto. Mi accompagna da tempo e il suo lavoro è per me davvero importante. Lara e tutte le altre ragazze presenti un grazie immenso per essere venute a portare i vostri sorrisi in vetrina.